L’ALBERO DELLA VITA

Lunedì 15 Giugno ore 21,15 a Palazzo Pfanner in via degli Asili 33 si terrà una conferenza ad ingresso libero sull’Albero della Vita.

In riferimento al Regno degli dèi e dell’Eden i miti tramandati per sollecitare la nostra salvezza, siano essi biblici o vedici, narrano tutti di un certo albero dell’im­mortalità e dell’illuminazione, che porta fiori e frutti e radici profonde che affondano nella terra del circuito esi­stenziale. La Genesi lo chiama Albero della Vita, custodito dai cherubini dalla spada di fuoco che a Oriente del Para­diso stanno all’erta perché nessuno gusti i suoi frutti, eccetto i meritevoli.

I Veda ed i Puràna dicono che vi è nel regno degli dèi, o Deva, l’albero Pàrijàta i cui frutti danno l’amrta e il succo del soma che conferisce I’immortalità. Il 1350 Inno del Rig-Veda, X Libro, dice che i frutti dell’albero della vita nutrono i beati che diventano immuni dal destino di reincarnarsi nei mondi di dolore.
INFO: Fabio 3288375214 – sezione.lucca@gmail.com

Albero della vita - Lucca-San Martino - eva - IMG_6060

Un pensiero su “L’ALBERO DELLA VITA

  1. Ciao Fabio,ti scrivo con il consueto affetto che, come ben sai, mi lega all’Associazione archeosofica. Questa volta però devo aggiungere un soffice appunto che spero venga inteso in maniera collaborativa e costruttiva. Nelle ultime sedute ho notato un certo calo di concentrazione da parte degli speakers, cosa tra l’altro in parte giustificabile dall’imminente arrivo dell’estate. Mi sento però di segnalare che ieri sera un argomento importante come l’albero della vita è stato trattato con troppa leggerezza. Trovo giusto e condivido la scelta fatta per cui diversi argomenti possano essere trattati da varie persone ed il compito non è affatto semplice. In questo modo però si corre il rischio di ottenere il risultato opposto a quello voluto dall’associazione.Cerco di spiegarmi riferendomi proprio all’incontro di ieri che ci è ancora fresco nella memoria.L’immagine del serpente che si morde la coda per simboleggiare il tentativo di uscire dal ciclo delle rinascite è perfettamente chiaro, ma va visto sotto la luce degli insegnamenti esoterici di Palamidessi e non dal punto di vista della nostra vita medio -borghese. Uscire dal ciclo delle rinascite è il compito primario dell’uomo sulla terra. Capisco che la signorina (di cui non ricordo il nome) magari ieri ha prenotato le sue prossime vacanze estive, ma non si può affermare con leggerezza: . Se guardiamo oltre la superficialità dei nostri giorni quotidiani di fatto LA VITA E’ SOFFERENZA. Nasciamo piangendo, abbiamo un’alta percentuale di contrarre malattie e poi andiamo incontro alla nostra vecchiaia con l’inevitabile decadimento fisico e mentale.L’Associazione archeosofica è un’associazione esoterica per cui non bisogna aver paura di presentare nozioni apparentemente colme di “magia” Ricordiamo che lo stesso Palamidessi parla dei centri di forza come spiegazione dei miracoli. Infine, e qui chiudo, la stessa fisica moderna sta arrivando a parlare del fatto che non esistano solo 3 dimensioni (+ la quarta del tempo) ma che ne esistano svariate altre invisibili ai sensi comuni. Ti ringrazio per la pazienza nel leggermi, non mi sembrava il caso di tirare fuori queste argomentazioni ieri sera per non mettere in difficoltà la persona che ha parlato che certamente ha messo tutto il suo impegno per preparare l’incontro.Un abbraccio Marco Crotti

    Date: Mon, 8 Jun 2015 16:52:02 +0000 To: epoca2000@outlook.it

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...